trial & error

Posts Tagged ‘crisi economica

Quattro ipotesi sulla Grecia (e sull’Europa)

with one comment

Da quel che ho capito, sul destino economico e politico della Grecia si possono fare quattro ipotesi, auspicate o temute a seconda delle opinioni.

1 – La Grecia segue il piano di austerità imposto dalla “Troika”: licenziamenti dei dipendenti pubblici, riduzioni salariali, tagli di spesa e pensioni, privatizzazioni liberalizzazioni ecc. Giuste, o sbagliate che siano, queste sono le condizioni che l’Europa, l’Fmi e la Bce esigono per erogare i nuovi prestiti ed evitare la dichiarazione di un default che molti esperti dicono già tecnicamente avvenuto. L’accordo è semplice: ti aiuto, ma in cambio devi smantellare il tuo sistema economico, fondato su un apparato pubblico abnorme, inefficiente e clientelare, e creare i presupposti per uno sviluppo sano futuro, all’interno dell’euro. Il problema di questa terapia è che di fatto, nei tempi ristretti imposti dai mercati finanziari, potrebbe ammazzare il paziente. Un sistema economico in cui una larga parte della popolazione viveva di risorse distribuite politicamente (o quasi)  e impiegate senza alcun criterio di efficienza e produttività non può essere smobilitato in un giorno (ma neanche in un paio d’anni) senza produrre enormi scompensi sociali. La gente di colpo si trova senza lavoro, senza sapere cosa fare, senza un sistema produttivo capace di reintegrarla in altre attività, e i sacrifici imposti dall’austerità pubblica deprimono ogni possibilità di investimento privato, per rilanciare, o meglio, nel caso della Grecia, reinventare un’economia che a parte un po’ di turismo e di agricoltura, ha poco da offrire.  Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Written by trial & error

febbraio 14, 2012 at 1:40 pm

Pubblicato su economies, politics

Tagged with , , , ,

Se lo dice Robecchi, meglio verificare

with 3 comments

Parliamo di economia, e di falsità. Sul Manifesto del 5 dicembre Alessandro Robecchi pubblica un commento per ridicolizzare l’economista Francesco Giavazzi. Lo potete leggere su questa pagina. Robecchi prende in giro Giavazzi per aver preso una serie di cantonate. Per rafforzare l’effetto, infarcisce il pezzo di citazioni tratte dagli editoriali dell’economista. Peccato che, prese così, distorgano il pensiero dell’autore, poichè estrapolate dal senso del testo di cui facevano parte. Ed estrapolate in modo tale che viene il sospetto che quella di Robecchi non sia semplice incomprensione di Giavazzi. Sembra proprio che l’abbia fatto apposta. Ora, perchè mai Robecchi abbia fatto un’operazione del genere, è tutto da capire. Contrastare una tesi che non si condivide è sicuramente giusto, ma perchè falsificare la realtà? Certo, ridicolizzare è più facile che confutare: e tuttavia forse Robecchi, non si rende conto che così, la prima vittima del suo “strale” non è il suo bersaglio, ma sono i propri lettori, che vengono portati a credere falsità e nonmessi in condizione di avere un’idea critica del pensiero dell’economista. Leggi il seguito di questo post »

Written by trial & error

dicembre 16, 2010 at 6:21 pm