trial & error

Archive for the ‘tecnologie’ Category

LHC at a glance

leave a comment »

Un’animazione del funzionamento dell’acceleratore LHC (Large Hadron Collider) e del rilevatore ATLAS, proposta dal sito svedese Hands on Cern.

Written by trial & error

giugno 15, 2011 at 10:06 am

Pubblicato su science views, tecnologie

Tagged with , ,

the web on blue, jazz tube

leave a comment »

Jazz tube è un aggregatore di video jazz, ripartiti per sottogeneri, con classifiche e motori di ricerca. (Picture credit: FootosDotCom in Deviant Art)

Written by trial & error

giugno 14, 2011 at 10:16 am

Pubblicato su media, music & sound, tecnologie, web

Tagged with ,

Giotto's HD tour

leave a comment »

Giotto, Cappella degli Scrovegni 1303-1305

Dopo la Cappella Sistina, anche la Cappella degli Scrovegni di Giotto a Padova diventa hd. Su questo sito (o clicca sulla foto in alto) si può visitare virtualmente lo spazio affrescato dal pittore fiorentino (tra il 1303 e il 1305), una specie di ‘Divina Commedia’ pittorica dell’arte italiana, per il modo sistematico in cui l’artista applicò tutte le innovazioni che aveva introdotto nelle sue opere precedenti, dagli incredibili cromatismi e volumetrie di persone e oggetti, alla fisiognomica dei personaggi, alla struttura narrativa complessa e ‘veristica’.  Lo strumento virtuale è stato realizzato da Haltadefinizione, selezionando e montando 14mila fotografie in alta risoluzione  scattate nel corso di 20 notti.

Written by trial & error

maggio 12, 2011 at 1:32 pm

Air traffic worldwide

leave a comment »

Modello dei flussi di traffico aereo giornaliero mondiale, prodotto dalla Zurich School of Applied Science.

Written by trial & error

gennaio 6, 2011 at 12:05 pm

Culturomics, per studiare l’evoluzione culturale

leave a comment »

Considerare la sfera culturale in una prospettiva evoluzionistica non è idea nuova. Karl Popper negli anni ’60 aveva parlato di mondo3, cioè la dimensione delle teorie e delle creazioni culturali, che si evolve, per tentativi ed errori interagendo con il mondo1 (l’ambiente fisico e biologico) e il mondo2 (gli stati mentali soggettivi). Richard Dawkins ne Il Gene Egoista (1976), illustrava la sua teoria dei “memi”: dopo i geni (pezzi di informazione codificati nel replicatore molecolare costituito dal Dna) si potrebbe dire che sul nostro pianeta sono comparsi questi nuovi replicatori, appunto, i memi, e cioè le idee, le teorie, le religioni, le tradizioni, codificate nel linguaggio orale e scritto e nei comportamenti e capaci di evolvere, replicandosi da un cervello ad un altro come delle specie di virus. Leggi il seguito di questo post »

Written by trial & error

dicembre 20, 2010 at 1:53 pm

Culturomics, per studiare l'evoluzione culturale

leave a comment »

Considerare la sfera culturale in una prospettiva evoluzionistica non è idea nuova. Karl Popper negli anni ’60 aveva parlato di mondo3, cioè la dimensione delle teorie e delle creazioni culturali, che si evolve, per tentativi ed errori interagendo con il mondo1 (l’ambiente fisico e biologico) e il mondo2 (gli stati mentali soggettivi). Richard Dawkins ne Il Gene Egoista (1976), illustrava la sua teoria dei “memi”: dopo i geni (pezzi di informazione codificati nel replicatore molecolare costituito dal Dna) si potrebbe dire che sul nostro pianeta sono comparsi questi nuovi replicatori, appunto, i memi, e cioè le idee, le teorie, le religioni, le tradizioni, codificate nel linguaggio orale e scritto e nei comportamenti e capaci di evolvere, replicandosi da un cervello ad un altro come delle specie di virus. Leggi il seguito di questo post »

Written by trial & error

dicembre 20, 2010 at 1:53 pm

Una banda per broadcasting 2D e 3D, in Piemonte con Quartarete

leave a comment »

Il Sole 24 Ore, 2 dicembre 2010 – Per trasmettere in 3D i broadcaster televisivi di solito raddoppiano la banda. Sì, perché il formato tridimensionale può essere visualizzato solo ricevitori predisposti. Per i normali televisori 2D, gli stessi contenuti vengono trasmessi su un altro canale, nell’apposito standard di codifica bidimensionale. A partire da oggi sarà sufficiente invece una banda unica per entrambe le modalità. Leggi il seguito di questo post »

Written by trial & error

dicembre 3, 2010 at 1:58 pm

Pubblicato su media, tecnologie