trial & error

Noia per hobby

leave a comment »

In questo articolo (del Wall Street Journal, niente di meno!) si parla di un congresso, tenutosi a Londra lo scorso 11 dicembre, intitolato Boredom 2010. Per sette ore 20 relatori si sono avvicendati di fronte alla platea di partecipanti, per trattare di controversie sulla “bellezza dei tetti dei parcheggi”, riflettere sull’ “english breakfast”, o sul proprio rapporto con i percorsi del bus”. Costo del biglietto: 15 sterline.

A promuovere l’iniziativa un tale James Ward, 29 anni, impiegato in un’azienda di produzione e distribuzione di Dvd. Il che rende il personaggio decisamente in tono con l’evento e l’idea. Ward è tra l’altro autore del blog “I love boring things”, e fondatore dello Stationery Club, associazione di appassionati di articoli di cartoleria e cancelleria, che conta 45 membri.

Caso mai vi sentiste annoiati potete sempre cercare un diversivo partecipando agli eventi di Ward. O partecipando ai suoi convegni. Col rischio però che non vi lascino entrare: chi cerca di distrarsi non è ammesso.

Annunci

Written by trial & error

gennaio 6, 2011 a 5:35 pm

Pubblicato su follie

Tagged with , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: