trial & error

Concorrenza sleale all'italiana

leave a comment »

In Italia c’è la concorrenza sleale. E’ il pane quotidiano nella nostra economia, un muro contro cui vanno a sbattere migliaia di imprese che tentano di entrare sul mercato, o di giovani che provano a iniziare una professione. Concorrenza sleale significa proprio questo: creare delle barriere di accesso al mercato. Non è necessariamente esercitata in modo deliberato da qualche ente o gruppo di enti monopolisti. Può essere anche prodotta indirettamente da un “sistema”, ormai malfunzionante e incancrenito, dall’interazione di tanti fattori che ostacolano l’accesso alle attività.

In Italia, questo sistema ha vari  nomi: clientele, corporazioni professionali, miscugli contorti di burocrazia bizantina e di normative schizofreniche, carenze delle istituzioni nel garantire il servizio della giustizia, commistioni improprie tra pubblico e privato, e nei casi peggiori, tra aziende e enti pubblici e criminalità organizzata. Chi vuole accedere a una professione deve farci, con queste barriere, inevitabilmente i conti. Ed è questa (almeno nella mia convinzione)  la principale causa del degradarsi delle forze produttive in Italia, di un debito pubblico ormai fuori controllo, come si può vedere sul contadebito dell’Istituto Bruno Leoni. E di problemi come il precariato dei giovani, i cattivi servizi, le baronie universitarie, la degenerazione del territorio. Paradossalmente ci si lamenta del precariato e dell’incertezza, ma anziché prendersela con i privilegi, si invoca spesso più protezione dei posti di lavoro, più fondi pubblici, più chiusura del mercato. Senza accorgerci che, in nome di un’idea condivisibile come la “giustizia sociale”, si propaganda pratiche  malsane e pericolose, che affossano le attività di ogni settore  e quando diventano favoritismi e privilegi, sono pure contrarie alla giustizia stessa.

Annunci

Written by trial & error

novembre 16, 2010 a 5:15 pm

Pubblicato su economies, public issues

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: