trial & error

Attivismo geografico 2.0

leave a comment »

Map activism, in una parola maptivism: mappare le emergenze, le crisi politiche, le guerre, i disastri ambientali. Posizionare sulla superficie del globo qualsiasi problema o evento di interesse pubblico mediante crowdsourcing, distribuendo il lavoro nel network della gente, con ogni persona che diventa un potenziale nodo, un attivista della mappatura. Gli esperimenti di map activism sono sempre di più, si può leggere in questo articolo su Limes.

Anche in Italia il maptivism può tornare utile. Ad esempio per mappare problemi tipici del nostro paese, come la criminalità organizzata. Ci ha provato l’anno scorso il giornalista di Nova24 Luca Dello Iacovo, con il progetto Le metropoli delle mafie. La mappa, (vedi quella in alto) è stata realizzata su google maps utilizzando fonti online quotidiani e liberi. Ne è stata realizzata anche una sulla mafia nel mondo.  Maggiori info si posso trovare in questo articolo di Dello Iacovo.

Annunci

Written by trial & error

ottobre 18, 2010 a 8:59 am

Pubblicato su tecnologie, web

Tagged with

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: